Spring MVC usando Maven ed Eclipse (II): configurazione di Spring

Per realizzare un’applicazione web utilizzando Spring dobbiamo innanzitutto importarne le dipendenze all’interno del file pom.xml. Per farlo inseriamo il seguente codice all’interno del tag dependencies:

Quindi nel nostro web.xml aggiungiamo le seguenti righe tra i tag principali <web-app>:

A questo punto è arrivato il momento di creare una DispatcherServlet, ovvero quel file tramite il quale il framework cercherà di caricare l’application context. Nella DispatcherServlet, il cui standard per il nome deve necessariamente essere [nome-della-servlet]-servlet.xml (io con molta fantasia l’ho nominata dispatcher-servlet.xml), sono mappati tutti i bean, i datasource, le risorse e sono configurate la maggior parte delle impostazioni dell’applicazione. Il file deve trovarsi nella stessa cartella del web.xml.

Nella DispatcherServlet appena vista:

  • base-package specifica il percorso dove si trovano i controller;
  • prefix specifica il percorso dove si trovano le view, ed è impostato a /WEB-INF/views/;
  • suffix specifica l’estensione delle viste, ed è impostato a .jsp.

Nel prossimo capitolo chiariremo meglio questi concetti andando a realizzare concretamente le varie componenti della nostra applicazione MVC.

Lascia un commento

Your email address will not be published.